MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

CIM HOME
MAZZOCCHI, Maurizio
 
Date e luoghi
1908 maggio 22 - 2007 febbraio 11
Nato a Milano, morto a Buenos Aires.Per ragioni professionali nel 1947 si stabilisce in Argentina finchè la crisi economica e politica del paese lo indurrà a orientare i propri interessi verso il Brasile, dove si trasferirà nel 1953. Risale al 1963 il definitivo rientro a Milano.
 
Note biografiche o storia istituzionale
Architetto, imprenditore. Compiuti gli studi classici si iscrive alla facoltà di architettura al politecnico di Milano. Conseguito il diploma di laurea nel 1932 si dedica per circa un decennio all'insegnamento presso lo stesso istituto, come assistente dei professori P. Portaluppi, E. A. Griffini e L. Dodi, per le cattedre di architettura pratica e tecnica urbanistica. Negli stessi anni collabora con il padre Cesare, anch'egli architetto e titolare di uno studio professionale, dando il personale contributo allo sviluppo dell'attività paterna nell'ambito dell'edilizia economica e popolare. In questo contesto partecipa con successo ai concorsi indetti dall'Istituto Case Popolari di Milano per il quartiere "Maurilio Bossi" (primo premio e incarico del progetto esecutivo realizzato nel 1933-1936) e per il quartiere "Padre Reginaldo Giuliani" (primo premio ex equo), dall'Istituto Case Popolari di Bari (primo premio ) e da altri istituti ed enti locali a Legnano, Bologna e Varese. Tra la fine degli anni Trenta e nel corso del decennio successivo promuove, realizza e dirige alcune felici iniziative commerciali ed editoriali tra le quali ricordiamo la fondazione della Società Cantieri, una delle prime consulting engineering sorte in Italia, attiva fino al 1950; del Bureau Tecnique de la Recondstructione (1945-1946) in collaborazione con B. Giacometti e A. Roth e della Finanziaria edilizia s.a. (1946), che svolgerà attività immobiliare a Milano; la promozione della Mostra permanente della costuzione (1946) e la fondazione della rivista specializzata "Informatore tecnico internazionale Cantieri" per la divulgazione degli studi sulla prefabbricazione. Su incarico della ditta svizzera Durisol si reca in Argentina nel 1947. Qui sviluppa la propria attività professionale con i progetti per la Fabbrica e la Sede della Società Pirelli Platense a Buenos Aires e dirige la Oti (Organizzazione Tecnica Internazionale) un'organizzazione professionale che assume incarichi da diverse aziende industriali (Pirelli, Techint, Cateco, Losa, Mercedes ecc.) Nel 1953 si trasferisce in Brasile dove fonda e dirige la Edibras Costrucoes Gerais Ltda sino al settembre del 1963. Nello stesso anno, su proposta de La Centrale Finanziaria Generale, viene incaricato di organizzare il settore immobiliare di gruppo e lascia definitivamente il Brasile per assumere la carica di Consigliere delegato della Habitat Immobiliare Generale e di Costruzioni a Milano. Dal 1975 fino agli anni '90 ha ricoperto numerosi incarichi di prestigio nelle maggiori società italiane che operano nel settore edilizio e immobiliare e presieduto alla realizzazione di importanti quartieri residenziali nell'interland milanese. E' stato presidente e direttore generale della Prefabbricati SACIE s.p.a.; presidente della Cantieri s.r.l.; vice presidente del Coedin Nord; consigliere d'amministrazione della Beni Immobili Italia s.p.a.; membro del comitato per la prefabbricazione dell'ANCE. Si segnalano rapporti di collaborazione professionale, intrattenuti nel corso degli anni in Italia e all'estero, con: Mario Gobbi Belcredi, Mario Brizzi, Carlo M. Biaggi e Henry Molinari, G. Valtolina, M. Bigongiari, Renato Maina; Giò Ponti e Giulio Minoletti (con questi ultimi realizza uno studio-proposta di piano regolatore dell'ex Scalo Sempione a Milano). Nel corso degli anni Trenta si segnala l' intensa attività svolta a fianco del padre Cesare.
 
Fonti e note alla scheda
Fonti archivisticheMuseo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Fondo Mazzocchi, da "Curriculum vitae".Scheda compilata da Mirella Duci nell'anno 2002.
 
Fondi archivistici
FONDO MAURIZIO MAZZOCCHI >>