Suggerimenti

MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

CIM HOME
ANGELINI, Marietta
 
Date e luoghi
1869 giugno 26 - 1942 gennaio 30
Nata a Godiasco (Pv), morta a Godiasco (Pv). Lascia il paese d'origine in data non precisata, ma sicuramente dopo il 1894, per prendere servizio in casa Marinetti a Milano. Nel 1924 il rientro definitivo a Godiasco (Pv).
 
Note biografiche o storia istituzionale
Dopo aver trascorso la giovinezza a Godiasco (Pv), raggiunge la sorella Nina a Milano e prende servizio come domestica presso la famiglia Marinetti. "Energica, volitiva, ironica e brusca", "mordente parolibera", per definizione dello stesso Marinetti, certamente più intellettuale ed intuitiva della sorella Nina, viene considerata la "mente organizzatrice" della casa. Dalla corrispondenza presente nel fondo, in particolare quella datata 1915-26, si evince la totale adesione di Marietta alle posizioni di F.T. Marinetti e una familiarità con l'ambiente futurista. Offre un originale contributo al paroliberismo con la creazione di tavole, scritte fra il '13 e il '20, in parte inedite e con ubicazione ora sconosciuta, due delle quali dedicate a Russolo e a Guido Keller. Le sue opere più note, "Ritratto di Marinetti" e "Ritratto di Cangiullo" (pubblicate in "Vela Latina", 1916), le conferiranno il primato di poetessa parolibera. E' esecutrice con la sorella Nina delle "tavole tattili", collage confezionati con materiali di diversa natura e collabora alla buona riuscita del I Congresso futurista italiano del 1924. Marietta lascia il servizio in casa di F.T. Marinetti con la sorella Nina intorno al 1924, anno in cui entrambe si stabiliscono a Godiasco dopo avere acquistato la residenza estiva dei Marinetti. Qui continua a vivere anche dopo la scomparsa di Nina, avvenuta nel 1926. Da questo momento in poi non vi è traccia di indicazioni biografiche significative, a conferma del fatto che il contributo di Marietta al futurismo era essenzialmente legato alla frequentazione di casa Marinetti. Di lei si trovano larghi accenni nei ricordi di F. Cangiullo, P. Buzzi, A. Palazzeschi. Figlia di Alessandro Angelini e Irene Collesini e sorella di Angelo, Ermelinda, Alberto, Annunciata e Nina. Con quest'ultima è in servizio presso la famiglia dell'avv. Enrico Marinetti a Milano. E' legata al figlio di quest'ultimo, Filippo Tommaso, da un profondo affetto. Ha contatti significativi con molti esponenti del futurismo: F. Azari, G. Balla, P. Buzzi, F. Cangiullo, D. Cinti, F. Depero, A. Mazza e L. Russolo.
 
Fonti e note alla scheda
La scheda è stata realizzata sulla base delle informazioni raccolte dalle seguenti fonti:
Fonti archivistiche
Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Fondo Angelini (1909-1942)
Bibliografia:
Nina Angelini. In memoriam, [S.l. : s.n.], (Milano : La periodica Lombarda) 1926
Belloli, C. L'illetterata prima parolibera d'Italia. Donne futuriste in Lombardia. In "La Martinella", Milano, vol.XX, n. I-II, gennaio-febbraio 1976.
Salaris, C. Le futuriste : donne e letteratura d'avanguardia in Italia: (1909-1944), Milano: Edizioni delle donne, 1982, pp.28-29 e 51-52.
Bono, V.G. Le vestali del futurismo, Voghera: EDO Edizioni Oltrepò,1991.
Galinetto, C. 'Casa Marinetti' a Godiasco. Fondo Angelini. In: "Carte vive" IV (1993), n.1. pp 15-20.
Bentivoglio, M. I.From Page to Space. In: Bentivoglio, M. _ Zoccoli, F. (a cura di) The women artists of Italian Futurism, New York : Midmarch arts press, 1997. - p. [16]-[23]
Bentivoglio, M. Da pagina a spazio: futuriste italiane tra linguaggio e immagine, Bassano del Grappa: Galleria Dieda, 1997
Marmori, A. Da pagina a spazio: futuriste italiane tra linguaggio e immagine, La Spezia: Associazione culturale Amici del teatro civico, [1998]
Giachero, L. I capricci della memoria. Riflessioni sulle futuriste. In: Trasforini, M.A. (a cura di) Arte a parte. Donne artiste fra margini e centro, Milano: Franco Angeli, 2000, pp.135-136
Duci, M. Angelini Maria Carmela (Nina). In: Godoli, E. (a cura di) Il Dizionario del Futurismo, Firenze: Vallecchi, 2001, p. 33
Giachero, L. Uguali, non discepole. Artiste nel futurismo italiano. In: Trasforini, M.A. (a cura di) Donne d'arte. Storie e generazioni, Roma: Maltemi, 2006, pp.39-55

Scheda a cura di Mirella Duci e Paola Pettenella.
 
Fondi archivistici
FONDO SORELLE ANGELINI >>